LA DIOCESI DI GRAVINA NELLA STORIA

Quando il Cristianesimo sia approdato nella nostra città, non è dato sapere con certezza.

La Civitas Gravinae è del V secolo ed eredita le antiche città greco-romana di Silbion e Silvium.

I ritrovamenti archeologici di formelle con immagini paleocristiane, rinvenute in località Santo Staso, danno a pensare che la nostra città sia stata evangelizzata non molto tempo più tardi dell'evangelizzazione avvenuta in Italia.

La chiesa grotta di San Michele è la testimonianza che un nucleo di cristiani, dopo la distruzione della Silvium romana , riconosce quale "chiesa madre" la stessa chiesa-grotta.

D'altra parte non è da escludere che questa chiesa in passato sia stata officiata dal monachesimo greco; supposizione questa, suffragata dal fatto che la giurisdizione ecclesiastica di Gravina era di pertinenza dell'Archidiocesi di Otranto, di rito greco.

Nell' 817 la chiesa di Gravina adottò il rito latino e fu assegnata alla Chiesa di Acerenza, elevata allora al rango di Chiesa metropolitana ed arcivescovile; la stessa Diocesi di Acerenza subì varie peripezie e nel 1061, Papa Alessandro II ripristinò l'autonomia assegnandole nuovamente alcune Chiese e ancora la Diocesi di Gravina.

Prima dell'anno Mille la Chiesa di Gravina ha subito varie vicissitudini che hanno portato alla momentanea soppressione della " Cattedra " per motivi bellici.

Il ripristino della nostra " Cattedra " si deve alla munificenza di Unfrido d'Altavilla, signore di Gravina, che La dotò di rendite abbastanza consistenti per mantenere il ministero di un Episcopato.

Le prime notizie di un vescovo a Gravina risalgono all'anno 817; non vi sono, però, nomi certi per cui riteniamo opportuno non inoltrarci su studi e ricerche difficili nè tanto meno sostituirci a esimi studiosi locali.

Gli antichi vescovi di Gravina avevano gli attributi di " Episcopus Sancti Michaelis et Abbas Sancti Donati"; tali attributi troverebbero riscontro nella Cattedrale grotta di San Michele e nell'Abbazia di San Donato (odierna Belmonte ).

Nel 1091 Unfrido prega ed intercede presso l' Arcivescovo di Acerenza, Arnaldo, affinchè Gravina riprendesse l'antico prestigio di Diocesi e portasse lustro alla città dal momento che, all'epoca, solo le Sedi episcopali potevano fregiarsi del titolo di Città.

L' Altavilla promette ad Arnaldo di provvedere personalmente al mantenimento di un " Pastore" e lo stesso Arcivescovo consacra vescovo di Gravina un presbitero di nome Guido probabilmente scelto nell'ambito della sua giurisdizione ecclesiale.

Ben 71 pastori si sono succeduti dal 1091 ad oggi sulla " Cattedra" della Diocesi di Gravina.

La loro provenienza comprende importanti città italiane, mentre il loro Ordine di appartenenza è delle diverse comunità religiose: Francescane, Conventuali, Minime, Agostiniane, Domenicane.

Ben 30 vescovi appartengono al clero secolare.

La loro estrazione sociale è di diversa provenienza delle più importanti famiglie italiane.

Altrettanto importante ed elevata è anche la loro formazione culturale : dottori in Utroque Iure; maestri di Teologia; Generali di Ordini religiosi.

La Diocesi di Gravina ed il suo Vescovo hanno avuto, talvolta, la giurisdizione sulla Chiesa di Altamura da sempre Prelatura, aggregata al Priorato di San Nicola in Bari.

Nel secolo XIII viene costruita la Chiesa di Santa Maria in Altamura ed alla sua consacrazione fu incaricato il vescovo di Gravina, Samuele ( 1215 - 1244 ).

Ben presto tra le due città si aprirà un contenzioso protrattosi per diversi secoli.

La storia della Chiesa di Gravina è ampiamente documentata: numerosi sono le documentazioni conservate nell' Archivio Unico Diocesano,sito in piazza Benedetto XIII in Gravina, e le fonti esterne presenti in alcuni Archivi di Stato e nell' Archivio Segreto Vaticano.

Nella colonna note biografiche e storiche inseriremo le pagine man mano che verranno redatte.

 

CRONOTASSI VESCOVILE DELL'ANTICA DIOCESI DI GRAVINA IN PUGLIA

 

Nominativo
Inizio
Episcopato
Fine
Episcopato
Provenienza ecclesiastica
Aprire il collegamento note biografiche e storiche dove è possibile
Provenienza geografica
Sede
precedente
Sede successiva - sepoltura
Guido 1092 1145  
   
Orso (Urso, Ursone) 1146 1155  
   
Roberto 1156 1179    
   
Tommaso 1189 1215    
   
Samuele 1215 1244    
   
Pantaleone 1245 c.a. 1256    
   
Giacomo 1257 1266  
Taranto
   
Sede Vacante 1266 1282          
Pietro 1280 c.a. 1284 o.s.b
   
Palmerio 1284 1286    
   
De Madio Nicola 1287 1291 o.p.  
Lucania
   
Giovanni 1291 1294    
   
Giacomo II 1294 1308    
Gravina
   
Francesco 1308(1309) 1318    
Lagopesole (Pz)
   
Nicola 1320(1321) 1335    
Potenza
   
Riccardo Caracciolo (Carnecchia) 1336 1343 o.f.m.  
  Sepolto a Sorrento
Andrea 1343 1345 o.f.m.
Perugia
   
Tancredi 1345 1349 o.fm.  
Auletta (SA)
   
Cucchi Bernardo 1349 1350 secolare  
Limosano(CB)
   
Giovanni 1350 1372 o.f.m.
Gallinaro(FR)
Guardialfiera
(CB)

trasferito a Rossano(CS)
trasferito a Monopoli(BA)

Luciano 1373 1381 o.e.s.a.
Gravina
   
Filippo 1388 1395    
  Fu anche amministratore del monastero Benedettino di Todi (PG) ; Trasferito a Otranto(LE)
Francesco Bonaccursi 1395 1400 o.f.m.  
Emilia Romagna
  Trasferito nominalmente Amm. Apostolico ad Acci (Corsica)
Antonio De Rossi 1400 1402  

Note biografiche e storiche

Sessaurunca (CE)  
Ruggero Longobardi 1402 1411 o.f.m.  
Gravina  
Enrico Dasmani 1411 1429 o.f.m.
   
Giovanni Roberto Santoro 1429 ? secolare arcidiacono Capitolo Cattedrale
Gravina  
Gerardo
?
Non vi sono certezze su questi personaggi. Probabilmente ci furono dei tentativi da parte della Santa Sede per nominare il successore di Enrico nel 1429. Per rinuncia o per altri motivi a noi sconosciuti non hanno mai governato la nostra Diocesi. Ughelli non cita alcun Simeone, ma di Gerardo ci dà la data di morte: 1429. A questo punto, essendo da qualche tempo la Diocesi vacante il Papa ratificava la nomina a Giovanni Roberto Santoro nel 1429, già proposto nel 1426 dal Capitolo.
 
Simeone  

Antonio Rinaldi

?
Anche su questo personaggio non vi sono certezze, è citato solo dal Card. Orsini ed è sconosciuto alle altre cronotassi
 
Antonio de Franchitella (Tranchitella) 1447   secolare Gravina ,eletto dal Capitolo    
Marino Orsini 1447 1471  
Arcivescovo di Taranto - Amministratore Apostolico
   
Jacopo Vittorio Appiani 1473 1482 secolare
Note Biografiche e storiche. Contiene Chiesa e Convento San Sebastiano
Dei Principi di Piombino, probabilmente nato a Troia (FG).
   
Pietro Matteo D'Aquino 1482 1508 secolare  
Linea dei Baroni di Grottaminarda e Corato
  trasferito a Lecce
Antonio Brancati 1508 1518 o.p.  
  sepolto in Napoli
Luca Rinaldi 1518 1552 secolare  
Capua (CE)
   
Giovanni Angelo Pellegrino 1552 1568 secolare  
Capua (CE)
  Sepolto in Santa Croce a Gravina
Francesco Bossi 1568 1574  
Linea dei Conti di Azzate (VA)
  Trasferito a Perugia; Trasferito a Novara
Astorre Paganelli 1574 maggio 10 1575 maggio 08 secolare
Camerino (MC)
   
Giulio Ricci 1575 maggio 09 1581 novembre 13 secolare
Fermo (AP)
  Tras. a Teramo. Sepolto nella chiesa di Santa Maria in Platea di Campli (TE)
Antonio Maria Manzoli 1581 1593 secolare   Modena  

Sepolto nella chiesa di S. Silvestro in Campo Marzio, Roma

Vincenzo Giustiniani 1593 1614 secolare Chios   Sepolto nella Cattedrale di Gravina
Agostino Cassandra 1614 1623 o.f.m. Castelfidardo (AN)   Sepolto, chiesa S. Francesco in Castelfidardo (AN)
Giulio Sacchetti 1623 1626 secolare Roma   Promosso Cardinale; Trasferito a Fano ; Trasferito a Frascati
( per due volte papabile)
Arcangelo Baldini 1626 1629 o.p.  
Toscano
  Sepolto in Santa Croce, Gravina
Arcasio Ricci 1630 1636 febbraio 08 o.f.m.
Pescia (PT)
  Sepolto nella Cattedrale di Gravina
Sede Vacante 1636 febbraio 09 1636 dicembre 14          
Filippo Cansacchi 1636 dicembre 15 1644 ottobre 12 .
Amelia (TN)
  Sepolto in Amelia
Sede Vacante 1644 ottobre 13            
Domenico Cennini 1645 1684 secolare
Sarteano (SI)
  Sepolto in Napoli
Sede Vacante 1684 1686  
     
Domenico Valvassori 1686 1689 o.e.s.a.
Trezzo sull'Adda (MI)
  Sepolto in Santa Croce, Gravina
Marcello Cavalieri 1690 1705 o.p.  
Bergamo
   
Luigi Capuano 1705 1708 o.p.  
Ravello  
Sede Vacante 1708 1718          
Cesare Francesco Lucini 1718 1725 o.p.
Patrizio di Como, nato a Milano
   
Vincenzo Ferrero 1725 aprile 18 1730 febbraio 08 o.p.

Note biografiche e storiche

  Lucera (FG)
Sede Vacante 1730 febbraio 09 1731 marzo 04          
Camillo Olivieri 1731 marzo 05 1758 agosto 21 secolare
Cutro (CS)
  Sepolto in Santa Croce, Gravina
Sede Vacante 1758 agosto 21 1758 dicembre 17          
Nicola Cicirelli 1758 dicembre 18 1790 maggio 07 secolare
Morra de Sanctis (AV)
  Sepolto in Santa Croce, Gravina
Sede Vacante 1790 maggio 08 1792 giugno 17          
Michele De Angelis 1792 giugno 18 1806 ottobre 01 secolare
Napoli
   
Sede Vacante 1806 ottobre 02 1818settembre 01          
Ludovico Rosselli 1818 settembre 02 1818 ottobre 10 o.f.m.
  probabilmente morto prima di ricevere la consacrazione episcopale
Sede Vacante 1818 ottobre 11 1818 dicembre 20          
Cassiodoro Margarita 1818 dicembre 21 1850 settembre 01 secolare  
Nato a Napoli da famiglia di Santopadre (FR)
  Sepolto in Santa Croce, Gravina
Sede Vacante 1850 settembre 02 1851 febbraio 16          
Francesco Saverio Giannuzzi Savelli 1851 febbraio 17 1851 agosto 14 secolare
Cosenza
  Sepolto in Santa Croce, Gravina
Mario De Luca 1851 settembre 27 1855 marzo 24 secolare
Serracapriola (FG)
  Sepolto in Santa Croce, Gravina
Raffaele Morisciano 1855 settembre 28 1858 giugno 19 secolare
Bovalino (RC)
  Trasferito a Squillace (CZ)
Alfonso Maria Cappetta 1859 giugno 20 1871 luglio 22 secolare
Acerenza (MT)
  Sepolto a Gravina (sic!)
Sede Vacante 1871 luglio 23 1872 maggio 05          
Vincenzo Salvatore 1872 maggio 06 1899 settembre 08 secolare  
Carife (FR)
  Morto a Carife, ivi sepolto
Sede Vacante 1899 settembre 09 1899 dicembre 13          
Cristoforo Maiello 1899 dicembre 14 1906 marzo 07 secolare
Aprano di Casaluce (AV)
  Sepolto in Aprano
Sede Vacante 1906 marzo 08 1906 aprile 06          
Carlo Giuseppe Cecchini Amministratore Apostolico 1906 aprile 07 1907 marzo 1907       Prelato di Altamura
Nicola Zimarino 1906 dicembre 01 1920 maggio 13 secolare  
Casalbordino (CH)
Lacedonia (AV) morto in sede
Sede Vacante 1920 maggio 14 1922 maggio 11          
Giovanni Maria Sanna 1922 maggio 12 1953 aprile 15 o.f.m.
Oristano
Ampurias - Tempio Pausania Dimissionario nel 1953.
Giovanni Maria Sanna Amministratore Apostolico 1953 aprile 16 1953 maggio 13 o.f.m.       Morto in Gravina nel 1956 ottobre 07. Sepolto in San Felice, Gravina
Aldo Forzoni 1953 maggio 14 1961 gennaio 05 secolare
Montevarchi (AR)
  Trasferito a Teggiano (SA); trasferito a Massa Carrara
Sede Vacante 1962 gennaio 5 1962 gennaio 18          
Giuseppe Vairo
1962 gennaio 19 1970 dicembre 22 secolare   Paola (CS)
Trasferito Acerenza; trasferito Muro Lucano; trasferito a Potenza
Giuseppe Vairo Amministratore Apostolico 1970 dicembre 22 1971 dicembre 23          
Michele Giordano Amministratore Apostolico 1971 dicembre 24 1975 aprile 24 secolare  
Sant'Arcangelo (PZ)
Arcivescovo di Matera Trasferito a Napoli, promosso Cardinale di Santa Romana Chiesa
Salvatore Isgrò 1975 aprile 25 1982 marzo 18 secolare  
Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
  Trasferito a Sassari
Tarcisio Pisani 1982 giugno 29 1994 o.m.
Morano Calabro
  Morto nella Sede di Gravina, sepolto a Paola (CS)
Agostino Superbo 1994 1997 secolare  
Minervino Murge (BA)
Sessa Aurunca (CE) Trasferito Ass. Nazionale A.C.I.; trasferito a Potenza
Mario Paciello 1997 2013 ottobre 14 secolare   Barcellona Pozzo di Gotto (ME) Telese- S.Agata dei Goti- Cerreto Sannita (BN) Dimissionario per raggiunti limiti d'età. Nominato Amministratore della Diocesi 15 ottobre 2013 - 03 gennaio 2014
Mario Paciello Amministratore Apostolico 2013 ottobre 15 2014 gennaio 03          
Giovanni Ricchiuti 2014 gennaio 04   secolare   Bisceglie (BA) Arcidiocesi di Acerenza  

 

Bibliografia :

Casino Angelo - I vescovi di Gravina
Cavalieri Michele - Galleria dei sommi Pontefici, cardinali,arcivescovi e vescovi dell'Ordine Domenicano
Cioffari Gerardo - Giovanni D'Angiò e la contea di Gravina
Cioffari Gerardo - Storia dei Domenicani in Puglia (1221-1350), Bari, 1986
De Ninno - Illustri Gravinesi
Dictionnaire d'histoire e de geographic ecclesiastiques,tome XII
Eubel - Hierarchia Cattolica
Gams B. -Series episcoporum ecclesiae catholicae a S. Petro apostolo, Ratisbona, 1873
Gattini - Notizie storiche sulla città di Matera
Nardone Domenico - Notizie Storiche sulla città di Gravina
Paternoster Saverio jr. - La Diocesi di Gravina e i suoi Pastori -promanoscritto
Ughelli Ferdinando - Italia Sacra sive de episcopis italiae, Venezia, 1721

Per una bibliografia più completa cliccare qui

Si ringraziano tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito alla realizzazione della ricostruzione della serie episcopale dell'antica Diocesi di Gravina con notizie, documenti, immagini, consigli.

N.B. Si invitano coloro, che sono in possesso di notizie, immagini e altro, relative alle figure dei vescovi citati e delle loro famiglie, ad inviarle a: museo@benedetto13.it e/o paternoster.saverio@libero.it

Indietro